Lazio-Napoli, sfida di alta classifica all’Olimpico

0
910
Hernanes recupera per la sfida contro il Napoli © Valerio Pennicino/Getty Images

Anticipo notturno di lusso quello che vede coinvolte Lazio-Napoli, gara valida per 24esima giornata di Serie A, in un match dall’alta classifica. I padroni di casa sono alla ricerca di una vittoria che non arriva da tre giornate (un pareggio e due sconfitte consecutive) per non compromettere l’ottima prima parte di stagione che li ha visti navigare tra il secondo e il terzo posto. I partenopei, che giocheranno dopo aver conosciuto l’esito dell’incontro Juve-Fiorentina, invece puntano allo scudetto e le recenti dichiarazioni di Cannavaro e Cavani hanno spazzato via gli ultimi dubbi. Ci si aspetta una gara ad alto ritmo, visto che un pareggio potrebbe scontentare entrambe le compagini. Il match verrà visto in 193 paesi in tutto il mondo, testimoniando l’importanza cruciale della gara dell’Olimpico.

L’infortunio che bloccherà per due mesi Klose, fa saltare la sfida personale con Cavani, due autentici bomber, dalle caratteristiche diverse ma dal senso del gol identico.

Hernanes recupera per la sfida contro il Napoli © Valerio Pennicino/Getty Images
Hernanes recupera per la sfida contro il Napoli © Valerio Pennicino/Getty Images

QUI LAZIO – Iniziamo dai padroni di casa, che dovranno fare a meno oltre che a Klose anche di Ederson e Brocchi (che potrebbe aver terminato stagione e carriera a Genova) ma che ritrovano Hernanes, che per l’occasione giocherà con un caschetto protettivo, dopo essere stato vittima di un trauma cranico che gli ha comportato il ricovero per qualche giorno in ospedale. Petkovic punta sull’italiano Floccari per sostituire il bomber tedesco e lascia in panchina il neo acquisto Saha che deve ancora entrare nei meccanismi del tecnico laziale. Per il resto, formazione titolare schierata con il consueto 4-1-4-1 con Marchetti in porta, Konko e Radu sugli esterni e Biava – Dias coppia centrale. Il regista davanti alla difesa, con compiti anche di copertura sarà Ledesma. Più avanti troviamo il poker Candreva, Hernanes, Mauri e Gonzales. In attacco, come già detto, l’ex punta del Parma, Sergio Floccari.

QUI NAPOLI – Walter Mazzarri può schierare la formazione migliore, avendo a disposizione tutta la rosa tranne il centrocampista svizzero Dzemaili, squalificato. Il tecnico livornese lascia a riposo Maggio (ancora mezzo acciaccato) e punta sul 3-4-1-2. In porta conferma scontata per De Sanctis. Il trio difensivo formato da Campagnaro, Cannavaro e Britos. Centrocampo schierato con gli esterni Mesto e Zuniga e gli interni Inler e Behrami che offriranno sostanza e qualità. Il trequartista sarà il leader Hamsik, mentre in attacco spazio alla coppia Pandev e Cavani. L’ex allenatore della Reggina punta sui suoi uomini di fiducia ed esperienza, lasciando in panchina Armero (arrivato da poco) e Insigne.

I PRECEDENTI – Nelle ultime cinque gare disputate all’Olimpico di Roma tra le due squadre, la Lazio ha avuto la meglio in tre occasioni contro l’unica vittoria partenopea datata 26-10-2008. In mezzo un pareggio per 1-1.

OBIETTIVI IMPORTANTI – Le due formazioni si ritrovano meritatamente al secondo e terzo posto. I partenopei iniziano a fantasticare sulla vittoria di uno scudetto atteso dall’era Maradona, mentre i laziali, dopo essere diventati per poco tempo l’anti-Juve, hanno dovuto lasciar spazio ai rivali odierni. I capitolini devono fare attenzione al recupero importante del Milan, dietro solo tre punti (così come l’Inter).

PROBABILI FORMAZIONI LAZIO-NAPOLI
Lazio (4-1-4-1): Marchetti; Konko, Biava, Dias, Radu; Ledesma; Candreva, Gonzales, Hernanes, Mauri; Floccari. Allenatore: Petkovic.
Napoli (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Britos; Mesto, Behrami, Inler, Zuniga; Hamsik; Pandev, Cavani. Allenatore: Mazzarri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here