Le pagelle di Milan – Juventus 3-0

0
555

Le pagelle di Milan – Juventus terminata 3-0

Dida 6.5: ultima apparizione a San Siro dopo 7 anni di Milan in cui ha vinto praticamente tutto; parte non benino con l’intervento un pò goffo non trattenendo un tiro di Marchisio, si fa trovare pronto sulla sventola di Del Piero. Preciso nelle uscite.

Thiago Silva 7: oscura Iaquinta per tutti i 90′ rendendolo inoffensivo, quando gli sfugge dalle grinfie compie un recupero prodigioso in scivolata con l’attaccante a tu per tu con Dida.

Favalli 6.5: come Dida termina l’avventura al Milan essendo in scadenza di contratto; nessuna sbavatura in difesa, serata tranquilla al fianco di Thiago Silva resa facile dalla Juventus. Gli resta da decidere se appenderà le scarpette al chiodo.

Antonini 7: primo gol in campionato con la maglia del Milan per il terzino sinistro lanciato in quel ruolo proprio da Leonardo. Non corre praticamente nessun rischio sulla sua corsia di competenza.

Pirlo 7: sempre pulito nei passaggi, come al solito millimetrici. In crescita rispetto alle ultime prestazioni negative. La Nazionale al Mondiale ha bisogno dei suoi colpi.

Ronaldinho 7.5: il primo gol è un regalo di Grosso, il secondo è un colpo da antologia li dove Manninger non può arrivare. Una doppietta per salutare San Siro definitivamente? I saluti che gli riservano i compagni di squadra al momento della sua sostituzione tra gli applausi del pubblico fanno pensare ad un addio del brasiliano.

Leonardo 9: una media tra l’8 alla stagione (non gli si poteva chiedere di più) e il 10 da dare all’uomo che ha dimostrato di essere. Un signore, un bravo ragazzo. Grande professionalità e stile; mai una parola fuori posto, elegante e rispettoso come pochi nelle sue dichiarazioni e un sorriso brillante sempre stampato in faccia anche nei momenti bui. Sempre disponibile con la stampa, mancherà tanto al nostro calcio. Personalmente scettico alla sua nomina di allenatore del Milan, totalmente ricreduto nel corso della stagione. Consentiteci di fargli un grosso in bocca al lupo per il suo avvenire.

Buffon 5.5: fortuna per lui che chiude la stagione più nera della storia della Juventus anzitempo, resta negli spogliatoi per problemi muscolari (?). Rassegnato, potrebbe essere stata l’ultima partita con la maglia bianconera: le sirene inglesi, davanti ad una mediocrità della squadra, si fanno sempre più allettanti.

Cannavaro 5 e Chiellini 5.5: stasera ne combinano di tutti i colori. Il primo è sempre in ritardo, il secondo gioca al di sotto delle sue possibilità, forse entrambi con la testa già al Mondiale. Gli attaccanti del Milan sembrano giganteggiare.

Grosso 4: non ci siamo accorti fosse in campo.

Marchisio e Candreva 5.5: la Juventus deve ripartire da loro per il centrocampo, le qulità ci sono. Stasera figurano tra i migliori ma comunque la prestazione rimane negativa.

Del Piero 5.5: la voglia del capitano c’è, ma non basta. E’ l’unico ad impegnare Dida. Si nota la sua frustrazione quando sul 3-0 a favore del Milan e a pochi minuti dal termine si dispera per un salvataggio di un difensore rossonero in calcio d’angolo, il suo stato d’animo la dice tutta.

Zaccheroni 4: qualcuno diceva che era impossibile fare peggio di Ferrara, lui ci è riuscito ma le colpe non sono tutte da imputare a lui. Ha preso una squadra in grave crisi e l’andamento della stagione era già segnato ma alcune sue scelte non sono piaciute per niente come il suicidio contro il Fulham al Craven Cottage negli ottavi di Europa League che ha segnato l’eliminazione della Juventus dalla competizione dove partita con un vantaggio di 4 reti (compreso il gol di Trezeguet del ritorno) a 1. Altre scelte più che discutibili in campionato, far giocare poco Candreva e far giocare fuori ruolo Marchisio, le incomprensioni con Diego e tanto altro. Poteva essere l’occasione del rilancio. Auguriamo anche a lui di trovare presto una nuova sistemazione.

MILAN (4-2-1-3): Dida 6.5 (87′ Abbiati sv); Zambrotta 6.5, Thiago Silva 7, Favalli 6.5 (61′ Nesta 6), Antonini 7; Gattuso 6.5, Pirlo 7; Seedorf 6.5; Pato 6.5, Borriello 6.5, Ronaldinho 7.5 (70′ F. Inzaghi sv).
JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon 5.5 (46′ Manninger 5.5); Zebina 5 (76′ Caceres sv), F. Cannavaro 5, Chiellini 5.5, Grosso 4; Salihamidzic 5 (46′ Camoranesi 5), Poulsen 4.5, Marchisio 5.5; Candreva 5.5; Iaquinta 5, Del Piero 5.5.

Articolo precedenteLe interviste di Lazio – Udinese 3-1. Reja: “Ripartire da questo gruppo”
Articolo successivoHighlights Lazio – Udinese 3-1

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO