Le spagnole fanno shopping a Milano: anche Ibrahimovic con la valigia pronta

3
444

ibrahimovicEravamo abituati a conoscere Milano come il centro della moda mondiale, la città in cui avvengono le piu grandi sfilate con le griffe e modelle piu ricercate, poi c’era la Milano rossonera, vincente quella dei tanti palloni d’oro e delle Coppe dei Campioni e la Milano nerazzurra che iniziava a vincere e convincere in Italia programmando la rincorsa all’Europa. Da questa estate, purtroppo il discorso cambierà drasticamente, il nostro calcio non ha piu il sexy appeal che permette di conccorrere con le big d’Europa e il nostro campionato sarà destinato ad subalterno alle piu grandi vetrine di Spagna ed Inghilterra. Per tirare a campare bisogna scendere a patti con il nemico ed è per questo che Galliani è volato a Madrid per trattare Kaka, per i 70 milioni di euro, manna dal cielo per rossoneri, soldi per uno sfizio per Florentino Perez. L’altra parte di Milano, almeno all’apparenza sembrava poter tener testa ai Rochfeller d’Europa, ma secondo indiscrezioni anche Moratti dopo aver avuto l’ok del suo tecnico Mourinho è volato in Spagna, questa volta destinazione Barcellona per vender il suo pezzo pregiato Zlatan Ibrahimovic. A favore di Moratti, però c’è il fatto che lo svedese ha fatto di tutto per mettersi in vendita e adesso era diventato una mina vagante, riuscirlo a piazzare ad un buon prezzo e magari avere Eto’o come contropartita tecnica potrebbe esser una mezza vittoria per l’Inter, ma non per il calcio italiano, che non riesce piu a sfornare giovani talenti e vede giocare in nuovi lidi i piu forti del mondo. Da quanto è trapelato a far uscire allo scoperto Moratti è stato il tentativo di approccio da parte del Milan per il camerunense Eto’o.

Articolo precedenteFinale NBA 2009: ….qui Orlando Magic
Articolo successivoI Della Valle stringono la cinghia? Corvino vende Felipe Melo
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

3 COMMENTI

  1. e piantala, non è certamente ne il primo e ne l’ultimo caso. I calciatori sono volubili e guai se non fosse così. State diventando patetici con questi articoletti, lascoate che Ibra e Kakà vadano dove vogliono.

  2. Quando “il mercenario” è passato dalla juve all’inter ti piaceva leggerlo l’articoletto, ora che passerà al Barcellona ( perchè l’altra notte in sogno si è ricordato che da piccolo tifava Barcellona….) bisognerebbe smetterla di fare informazione?
    Magari a qualcuno oltre te questi “articoletti” interessano!

  3. Ognuno è libero di esprimere il proprio parere sui nostri articoletti, come noi siamo liberi di scrivere ciò che vogliamo (sempre attenendoci ai fatti) visto che in Italia esiste la libertà di stampa e di espressione (anche se ancora per poco). essendo un blog di sport parliamo di sport e di tutto ciò che lo riguarda, a qualcuno piace quello che scriviamo ad altri meno. pazienza!

LASCIA UN COMMENTO