L’Italia di scorta fa ben sperare.

0
400

marcello-lippiLe seconde linee riescono nell’intento di far divertire il pubblico e dimostrano di esser pronti qualora il ct Lippi volesse ancora far affidamento su di loro. I campioni del Mondo Gattuso e Grosso tengono a battesimo i debuttanti Marchetti, Santon, D’Agostino e Mascara. La palma del migliore in campo va senza dubbio a Giuseppe Rossi, il talento del Villareal segna un gol da antologia ed offre assist a ripetizione compreso quello per il bel gol di Pasquale Foggia nel secondo tempo. Gli azzurri non hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie per aver la meglio di un Irlanda del Nord apparsa poca cosa seppur di fronte alle seconde linee, ottimi fraseggi per gli azzurri che vanno a segno nel primo tempo con Rossi e poi dilagano nella ripresa grazie alle reti di Foggia e Pellisier, per tre prime volte in azzurro. Pazzini continua il suo rapporto sfortunato con la maglia azzurra, dopo l’ingiusta espulsione nella gara di qualifica ai mondiali, ieri si è dannato per segnare ma la sfortuna e l’imprecisione lo hanno portato anche a scagliare un rigore sul palo.

IL TABELLINO

ITALIA (4-3-3) – Marchetti; Santon, Gamberini, Legrottaglie, Grosso (dal 46′ Dossena); Gattuso (dal 46′ Brighi), D’Agostino (dal 75′ Galloppa), Montolivo (dal 46′ Palombo); Mascara (dal 46′ Foggia), Pazzini (dal 62′ Pellissier), Rossi. Ct: Marcello Lippi.
IRLANDA DEL NORD (4-3-3) – Tuffey (dal 62′ Mannus); Johnson, Casement, Coates, McGivern; O’Connor (dal 62′ Garrett), Evans (dal 78′ Ferguson), McCann; Little (dall’83’ Donnelly), Carson (dal 70′ Lawrie), Healy (dal 45′ McGinn). Ct: Nigel Worthington. Arbitro: Kevin Blom (Olanda).
Marcatori: 20′ Rossi, 53′ Foggia, 72′ Pellissier.
Ammoniti: 55′ Tuffey/Ir.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here