Napoli-Atalanta, Mazzarri cerca vittoria scaccia-crisi

0
690
Napoli-Atalanta, Mazzarri cerca vittoria scaccia crisi | © Dino Panato/Getty Images

Napoli-Atalanta è un match da non sbagliare per i partenopei alla luce della vittoria nell’anticipo del sabato sera della ventinovesima giornata di serie A da parte della Juventus, adesso a +12, ma soprattutto per guardarsi alle spalle dal Milan impegnato contro il Palermo, perchè se è vero che la corsa scudetto appare realmente compromessa, il secondo posto è ancora un obiettivo raggiungibile, a meno che non si faccia “harakiri”, imitando metaforicamente la pratica suicida dei samurai giapponesi. Dunque, il match del San Paolo contro i nerazzurri bergamaschi assume le caratteristiche di un banco di prova essenziale e delicato, che non potrà permettere distrazioni o leggerezze. La posta imn gioco è troppo importanti, e una qualificazione diretta alla Champions League del prossimo anno permetterebbe di dare continuità al processo di crescita del gruppo Mazzarri, con i conseguenti importanti introiti che garantirebbero le risorse per continuare nel processo di graduale rinforzo della squadra, anche nel caso in cui il tecnico toscano dovesse decidere di trasferirsi altrove. Tutto questo passa anche dalla gara delle ore 15 contro l’Atalanta e, anche se il clima non è dei più entusiasti dopo la sconfitta contro il Chievo della scorsa settimana, il sostegno del San Paolo potrebbe essere un aspetto decisivo per permettere agli azzurri di ritrovare i giusti stimoli, quelli di inizio stagione.

Napoli-Atalanta, Mazzarri cerca vittoria scaccia crisi | © Dino Panato/Getty Images
Napoli-Atalanta, Mazzarri cerca vittoria scaccia crisi | © Dino Panato/Getty Images

Napoli – In termini di formazione e di uomini a disposizione, mister Walter Mazzarri deve rinunciare ancora a Britos in difesa e conferma il modulo 3-4-1-2, con Camapagnaro, Cannavaro e Gamberini nella line a tre davanti a De Sanctis. A centrocampo vi sarà spazio per Maggio e Zuniga sugli esterni, ed i due centrali che dovrebbero essere Dzemaili e Behrami, con Inler che partirebbe in questo caso dalla panchina, mentre Marek Hamsik sarà sulla trequarti ad agire dietro le due punte Pandev e Cavani.

Atalanta – Mister Colantuono dovrà fare i conti con diverse assenze nel comporre la formazione da mandare in campo, considerando la squalifica di De Luca e gli infortuni di Marilungo, Bellini, Scaloni e Capelli, oltre a Brienza che è ancora in dubbio, mentre Cigarini – ex dell’incontro – ha recuperato in extremis ma potrà partire solo dalla panchina. La formazione dovrebbe, così, essere composta dalla difesa a quattro con Raimondi, Stendardo, Lucchini, Del Grosso davanti al portiere Consigli,  i due centrali di centrcampo saranno Carmona e Biondini mentre le due ali saranno Giorgi e Bonaventura e, di punta, la coppia formata da Denis e Moralez che appare favorito su Livaja.

Napoli-Atalanta, le probabili formazioni:

Napoli (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Gamberini; Maggio, Behrami, Dzemaili, Zuniga; Hamsik; Pandev, Cavani. A disposizione: Rosati, Grava, Rolando, Inler, Donadel, Mesto Armero, El Kaddouri, Calaiò. Allenatore: Walter Mazzarri.

Atalanta (4-4-1-1): Consigli; Raimondi, Stendardo, Lucchini, Del Grosso; Giorgi, Carmona, Biondini, Bonaventura; Moralez, Denis. A disposizione: Polito, Ferri, Contini, Radovanovic, Canini, Brivio, Cazzola, Cigarini, Parra, Livaja. Allenatore: Stefano Colantuono.

Alle ore 15 il fischio d’inizio allo Stadio San Paolo di Napoli-Atalanta sarà decretato dal signor Valeri della sezione di Roma, coadiuvato dagli assistenti Grilli e Giallatini, dai giudici di porta addizionali Romeo e Baracani e dal quarto uomo Nicoletti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here