Napoli: che signore Reja…

0
380

Va via senza rancori e augurando il meglio “al suo” Napoli.

Che il rapporto era logoro si sospettava, ma dopo l’ennesima riconferma arrivate ieri pomeriggio c’eravamo convinti che si sarebbe aspettata la fine del campionato. Invece a notte fonda con uno scarno comunicato De Laurentis e Marino hanno dato il ben servito al tecnico goriziano. Molte cose sono imputabili a Reja: il non aver dato un identità ben precisa al suo Napoli, si è sempre adattato alle squadre senza mai cercar di esprimere un suo gioco. Ha avallato scelte di Marino in silenzio trovandosi con dei rincalzi non adeguati alle aspettative di una piazza importante che addirittura sognava un posto in Champions, in estate aveva richiesto Pazzini o Floccari ma si è ritrovato con Denis, in autunno per sopperire alla squalifica di Mannini aveva richiesto un laterale sinistro ma si è ritrovato con Datolo praticamente un clone di Bogliacino. Insomma a pagare è lui, ma anche la società ha le sue grandi colpe, va via sapendo di aver riportato i partenopei dalla serie C al calcio che conta e in coppa Uefa quest’anno.
”Dalla C alla coppa Uefa – ha ricordato – abbiamo fatto cose straordinarie e importanti. Purtroppo negli ultimi due mesi è accaduto qualcosa che dell’incredibile e che non so spiegare altrimenti avrei trovato le soluzioni adatte”,dice Reja in conferenza stampa, e ancora”A lui auguro migliore fortuna, nel nostro campo non basta essere bravi. Penso che lui rappresenti la soluzione migliore in questo momento”.
”Gli ultimi due mesi – ha precisato Reja – hanno rappresentato il momento più brutto di questa mia esperienza al Napoli, mentre quello più bello è stata l’avventura di Genova, come coronamento di anni difficili. Noi abbiamo costruito una casa solida, che per quanto mi riguarda, è crollata in pochi minuti come se ci fosse stato un terremoto”. Il tecnico, che ha salutato i giornalisti, ha inoltre sottolineato che prossimamente valuterà delle offerte che gli sono state fatte mentre, alla domanda se domenica guarderà il Napoli in tv, ha risposto che non lo sa ancora. ”Domenica non troverò pace, cercherò di trovare una giustificazione e lasciamo che il tempo cancelli questa delusione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here