Samp: Marotta con Del Neri vs Cassano con Garrone. Una coppia è di troppo

0
400


Il rifiuto di Antonio Cassano ha bloccato il trasferimento alla Fiorentina accrescendo l’affetto e la stima del popolo doriano nei suoi confronti. Il Pibe de Bari per i tifosi blucerchiati è un idolo, una bandiera, per il presidente Riccardo Garrone un patrimonio. Cassano deve molto alla Samp e per questo ha declinato l’invito, per riconoscenza verso la società che lo ha riportato al calcio, per il presidente che l’ha coccolato e stimolato insieme all’ex tecnico Mazzarri e al ds Marotta.

L’arrivo in panchina di Gigi Del Neri ha però sin da subito messo in dubbio la coesistenza tra i due. L’ex tecnico del Chievo e dell’Atalanta fa del rispetto delle regole, degli schemi, della tattica il cavallo di battaglia e da esso non prescinde per nessuno al mondo. Dopo un periodo di sopportazione forzata i risultati negativi hanno convinto il tecnico a rilanciare una Sampdoria operaia con Pozzi e Pazzini in avanti mettendo in naftalina Cassano. Risultato? Due partite senza il barese due vittorie. Marotta per risolvere il problema si schiera questa volta dalla parte di Del Neri e cerca una sistemazione che elimini per il momento il problema, ma Garrone e Cassano fanno saltare il tutto. Morale? Una coppia è scoppiata.

A questo punto è prevedibile una rivoluzione estiva con Beppe Marotta pronto a lasciare Genova per una nuova avventura (Juve?) e stesso destino quasi sicuramente toccherà a Gigi Del Neri che adesso dovrà domenica dopo domenica far i conti con la presenza ingombrante di Antonio Cassano e con la consapevolezza che nemmeno le vittorie potrebbero bastare.

Articolo precedenteTerry: il capitano senza fascia? Capello sta meditando, la moglie minaccia il patrimonio
Articolo successivoInter, Moratti: “Mariga è il nostro migliore acquisto”
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO