Serie A 35° Giornata:Milan e Juventus perdono l’ennesima occasione.

0
647

Continua sulla falsariga della stagione il campionato di Milan e Juve, entrambi in periodi diversi della stagione si sono candidate ad anti-Inter ma non sono riuscite mai ad esserlo. Il campionato già prima di ieri sera era un discorso chiuso cosi come lo era dopo il pari della Juve contro il Chievo quando erano i bianconeri a rincorrere la squadra di Mourinho. Alle due società manca proprio l’ultimo passo: l’esser decisivi nei momenti topici della stagione. La Juventus reagisce da squadra vera dopo l’ennesima settimana di polemiche e contestazioni, imbriglia il Milan ed in piu di un occasione è pericolosa sopratutto grazie all’indemoniato Iaquinta. Il Milan cerca di fare la partita ma viene tradita dai suoi fari: Kaka e Pirlo non sono mai in partita sbagliando tantissimi passaggi e non permettendo mai le ripartenze dei rossoneri. I gol arrivano nel secondo tempo: va in vantaggio il Milan grazie ad un errore di posizionamento della difesa bianconera: su una punizione a favore la difesa sale altissima permettendo ad Inzaghi di involarsi in posizione regolare verso la porta difesa da Buffon, arrivato in area serve Ambrosini che con un tiro cross serve a Seedorf il pallone dell’uno a zero. Nemmeno il tempo di esultare che Iaquinta di forza anticipa Flamini ed insacca un delizioso cross di Camoranesi.(Guarda tutte le statistiche della 35° Giornata)

IL TABELLINO

MILAN – JUVENTUS 1-1 57’ Seedorf (M), 60’ Iaquinta (J)

MILAN (4-3-1-2):
Kalac ; Flamini,  Maldini, Favalli, Zambrotta; Beckham  (67’ Pato),  Pirlo, Ambrosini; Seedorf  (88’ Senderos); Kakà,  Inzaghi (75’ Ronaldinho). A disposizione: Jankulovski, Gattuso, Shevchenko. All. Ancelotti

JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Grygera, Legrottaglie, Chiellini, De Ceglie (73’ Zebina); Camoranesi,  Zanetti, Poulsen, Marchionni; Iaquinta, Amauri (75’ Del Piero) A disposizione: Manninger, Ariaudo, Tiago, Giovinco, Trezeguet. All. Ranieri
ARBITRO:  Orsato
AMMONITI:  Beckham (M), Favalli (M), Poulsen (J), Maldini (M), Chiellini (J)
ESPULSI: Favalli (M)

Articolo precedenteSuperbike Gp Monza: Gara 1 ad Haga, in gara 2 si impone Spies
Articolo successivoSerie A 35 Giornata:risultati, classifica,prossimo turno e marcatori
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO